perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

CITTA' DI CASTELLO: CLAUDIO SANTAMARIA IN "LA NOTTE POCO PRIMA DELLA FORESTA"

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - italia domani
Evento
Data Evento: 
Giov, 20/01/2011 - 05:30

L'opera del grande drammaturgo Bernard Marie Koltès mercoledì 19 gennaio al Teatro degli Illuminati

Uno degli attori più bravi della nuova generazione per uno dei testi teatrali più riconosciuti del teatro contemporaneo. Per il secondo anno consecutivo Claudio Santamaria, interprete trentaseienne partito dalle botteghe teatrali romane alla fine degli anni ’90 per poi raggiungere la grande popolarità con il cinema d’azione e di commedia (da “L’ultimo bacio” a “Romanzo criminale” passando per un hollywoodiano “007 Casinò Royale” ), è in tour nazionale con una delle pièce contemporanee più controverse degli ultimi decenni ed in esclusiva regionale farà tappa mercoledì 19 gennaio al Teatro degli illuminati di Città di Castello.
“La notte poco prima della foresta” del drammaturgo francese Bernard Marie Koltès fu rappresentato per la prima volta nel 1977 e da allora è indicato dalla critica internazionale come un testo archetipico delle grandi tematiche della modernità declinante dal dopoguerra ad oggi, sul filone che da Camus a Sartre si propone di scavare nel profondo della dimensione dell’uomo contemporaneo, aperto al mondo ed alle mille opportunità per quanto mai così tanto straniero e solo nel suo rapporto con l’altro e finanche con le proprie radici.
Il testo di Koltès trova per la critica rapporti di diretta parentela letteraria con il capolavoro di Italo Calvino “Se una notte d’inverno un viaggiatore” che proprio sul finire degli anni ’70 animò segnatamente il cenacolo letterario italiano. L’allestimento proposto dalla Compagnia “Gli ipocriti” si propone, come annunciato nelle note del regista Carmine Guarino, di calare l’opera in un contesto metafisico dove la dimensione dello smarrimento esistenziale cerca una sintesi ideale tra la parola drammatica del testo e le musiche moderne appositamente composte da Giuliano Sangiorgi, leader di quei Negramaro ormai unanimemente riconosciuti come la rock band più valida dell’ultimo decennio.
Per l’acquisto dei biglietti il botteghino del teatro sarà aperto dalle 17 di mercoledì 19, eventuali prenotazioni telefoniche possono essere fatte telefonando allo 075/85687 dalle 9 alle 12.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]