perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Manifestazione Rete Imprese

Contestati i candidati alle prossime elezioni

Un minuto di silenzio per gli artigiani suicidi
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

La contestazione a politici e candidati alle prossime elezioni, è stato uno dei momenti più caldi della manifestazione di stamani a Perugia, promossa alla Camera di Commercio da Confcommercio provinciale, in occasione della Giornata di mobilitazione nazionale lanciata da Rete Imprese Italia.

Marina Sereni (Pd), Linda Lanzillotta (Lista Monti), Carla Spagnoli (Fli), Angelo Santi (Fare per fermare il declino), Andrea Lignani Marchesani (Fratelli d'Italia), Stefania Verruso (La destra), Raffaele Nevi (Pdl), Flavio Lotti (Rivoluzione Civile), Giuseppe Lomurno (Udc) e Giuliano Granocchia (Sel): tutti, chi più chi meno, sono stati accolti con qualche cenno di dissenso e protesta. 

“Ogni minuto muore un'impresa e se è una piccola impresa questo dramma avviene nel più assoluto silenzio”, ha ricordato il presidente di Confcommercio Perugia, Giorgio Mencaroni, secondo il quale “una classe politica che ignora questo fatto non merita di governarci ed un Paese che ignora questo fatto va verso il suicidio economico e sociale”.
Meno tasse, sprechi e burocrazia. Più potere d'acquisto, lavoro e credito: queste sono le principali richieste fatte soprattutto alla politica. “Dai governi nazionali e regionali e dai parlamentari umbri vogliamo aiuti alle imprese. Non possiamo più aspettare, siamo stanchi, esasperati e arrabbiati”. 

Da gennaio a settembre 2012 l'Umbria ha perso 335 imprese del commercio, 79 nel settore dei servizi di alloggio e ristorazione, e 242 in altri servizi tra cui quelli di supporto alle imprese. Un minuto di silenzio, il presidente di Confcommercio Perugialo ha voluto dedicare a quegli imprenditori “che –ha detto- hanno preferito rinunciare alla vita pur di non subire l'onta del fallimento”. 

Al termine dell'incontro, con indosso una pettorina con la scritta “Basta”, gli imprenditori hanno accompagnato con un corteo, che è arrivato nel centro storico, i vertici di Confcommercio nella visita al prefetto Vincenzo Cardellicchio, come rappresentante del governo, al quale è stato consegnato un documento con le rivendicazioni e le proposte delle imprese. Una delegazione è stata ricevuta anche dalla presidente della giunta regionale dell'Umbria, Catiuscia Marini, alla quale sono stati invece consegnati tre documenti: le osservazioni della Confcommercio sul Dap, il Documento annuale di programmazione, sulla riforma di Sviluppumbria e sulle proposte di modifica alla legge regionale del commercio. 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]