perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Economia

Unioncamere Umbria e Toscana, accordo per lo sviluppo

Alleanza strategica su alcuni temi chiave: infrastrutture, distretti industriali, formazione del personale, benchmarking. Un piano per "mettere in rete" le eccellenze produttive
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

E' il caso di dire: l'Unioncamere fa la forza. Gli enti camerali di Umbria e Toscana hanno firmato un importante e strategico protocollo di intesa per sviluppare iniziative e progetti comuni.

Una vera e propria alleanza. E un segnale chiaro che dalla “casa delle imprese” parte verso il mondo politico, sulla via della semplificazione amministrativa. In vista del federalismo fiscale prossimo venturo e del conseguente riassetto delle competenze, secondo la riforma del titolo V della Costituzione, che impegna le Regioni ad un ruolo di centrale nel governo nella promozione dello sviluppo economico del territorio.

Giorgio Mencaroni e Pierfrancesco Pacini, presidenti rispettivamente di Unioncamere Umbria e  Unioncamere Toscana, hanno siglato un accordo triennale su alcuni temi "chiave". In primo piano, le infrastrutture, la grande e vitale scommessa per lo sviluppo che coinvolge più territori e va quindi affrontata all'interno in un'area più vasta di quella dei confini di una singola regione.

La convenzione mette in comune la reciproca conoscenza dei progetti innovativi e le attività di rete che si stanno sviluppando nei due territori. E affronta la crescita dei distretti industriali, la formazione del personale, il monitoraggio delle economie locali e la promozione della logistica. L'accordo riguarda anche i processi di benchmarking, la misurazione reale dei dati economici in uno specifico periodo di tempo. Numeri da condividere ed ed analisi preziose, che saranno utili per capire l'andamento economico di due regioni confinanti e con sistemi economici che hanno molti punti in comune, dal grado di internazionalizzazione delle attività ai modelli di sviluppo, dalle tipologie dei settori produttivi alla dimensione stessa delle imprese.

Il gioco di squadra tra le Unioncamere di Umbria e Toscana si svilupperà anche intorno a progetti che possano avere accesso alle risorse comunitarie, regionali e del Fondo di Perequazione.

Molte le ricadute pratiche del protocollo di intesa: sono previsti, in tempi stretti, eventi di formazione congiunta dei funzionari e una collaborazione continua sulle banche dati, i seminari, gli studi e le ricerche prodotte dagli enti camerali. Ma soprattutto la "messa in rete" dei punti di eccellenza delle economie regionali, che per il sistema camerale può rappresentare il vero volano dello sviluppo.

La convenzione prevede incontri periodici fra i Segretari generali delle Camere di Commercio e delle Unioni regionali per condividere buone pratiche e scambi di esperienze e dare forza e gambe a nuove iniziative comuni. I Segretari generali delle Camere di Commercio dell'Umbria parteciperanno al Comitato dei Segretari generali delle Camere di Commercio della Toscana. E i dipendenti delle due Camere umbre interverranno ai gruppi di lavoro che sono già attivi presso Unioncamere toscana. Ogni anno, in un incontro congiunto tra i Segretari generali delle Camere di Commercio e delle Unioni regionali, si farà il punto dell'attività svolta e si metteranno in cantiere nuove forme di collaborazione. La regia e la verifica dell'accordo sono affidate ai Segretari regionali delle due Unioni.

 

Giorgio Mencaroni, presidente di Unioncamere Umbria, spiega l'accordo: "La competività delle aziende, in un mercato globalizzato, è legata a doppio filo all'appartenenza a filiere produttive, distretti territoriali e raggruppamenti d'impresa. Per questo dobbiamo costruire relazioni ed azioni di promozione economica che vadano oltre la dimensione locale e anche al di là dei confini amministrativi. Unire le forze vuol dire, prima di tutto, mettere insieme idee, intelligenze e progetti. E presentare sui mercati internazionali la qualità delle nostre imprese di eccellenza: il miglior biglietto da visita che Umbria e Toscana, insieme, possono presentare ai mercati internazionali".

R.M. da ufficio stampa Unioncamere Umbria

 

N.B. In foto il Presidente di Uniocamere Umbria Giorgio Mencaroni

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]