perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Operazione antidroga

Indagine "Start up": in manette tre stranieri e un italiano

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

E' di quattro arresti il bilancio dell'operazione condotta dai carabinieri di Marsciano, denominata “Start Up”, accusati di aver contribuito a spacciare sul mercato perugino circa quattro chili di eroina importati dalla Campania. A finire in manette sono stati un casertano di 25 anni, un tunisino quarantatreenne, un marocchino di 24 anni e un ventunenne palestinese. A loro carico e' stata eseguita un'ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip Marina De Robertis su richiesta del pm Antonella Duchini. I provvedimenti sono stati notificati tra Perugia e diversi centri della Campania dai carabinieri del comando provinciale del capoluogo umbro e quelli del reparto territoriale di Aversa. L'indagine era stata avviata nel gennaio 2010, quando i militari della compagnia marscianese avevano arrestato un tunisino di 27 anni, domiciliato nel casertano e ritenuto a capo del presunto gruppo criminale con interessi in Umbria. L'uomo era stato fermato dopo avere venduto dell'eroina a un cliente. Episodio quello che aveva portato i carabinieri procedere con tutta una serie di accertamenti, così come riferito da fonti Ansa, dai quali e' emersa una ''fitta rete di spacciatori'' operante tra Perugia, Balanzano, Ponte San Giovanni, Collestrada, Lidarno e Ramazzano. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, i quattro indagati avrebbero rifornito di eroina, cocaina ed hascisc decine di tossicodipendenti provenienti da numerosi comuni dell'Umbria ma anche anche dalle province di Siena, Arezzo e Viterbo. La droga, importata dalla Campania, arrivava in Umbria in auto oppure in treno. L'operazione e' stata coordinata dalla compagnia carabinieri di Todi comandata dal capitano Marcello Egidio. (MT, fonti Ansa)

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]