perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Basket - Divisione Nazionale A

Domani sul campo del Palaevangelisti la Liomatic affronterà l'Upea Orlandina: il prepartita

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Alla vigilia del match contro l'Upea Orlandina, Furio Steffè parla dei suoi ragazzi, della loro preparazione e dei prossimi avversari. I grifoni scenderanno in campo domani pomeriggio alle 18 al PalaEvangelisti per la sfida casalinga contro Capo d'Orlando.

Allora coach, nell’ultimo match la Liomatic ha subito uno stop a Napoli dove ha dimostrato ancora di avere alti e bassi, quali sono ora le sue impressioni a freddo?

Per quanto riguarda l’aspetto tecnico devo dire che ci abbiamo provato in tutti i modi, difensivamente siamo stati discreti ma in attacco abbiamo peccato di troppa individualità giocando poco di squadra. Vorrei inoltre dire che è vero che al PalaBarbuto c’era una bolgia infernale ma il tifo è stato corretto e sportivo tanto che alla fine siamo usciti tra gli applausi del pubblico, inoltre abbiamo ricevuto un’accoglienza fantastica da parte della società partenopea. E’ sempre bello andare a giocare in palazzetti come quello di Napoli, di sicuro si intuisce la sincerità delle mie parole visto che abbiamo perso! In ultima analisi ritengo che l’arbitraggio di Riosa e Wasserman sia stato eccellente, sia nei fischi che nella gestione del match.

Prossimo appuntamento contro la temibile Capo d’Orlando che può contare su giocatori di alto livello.

Capo d’Orlando ha costruito una squadra per fare il salto di categoria, ne è la dimostrazione il fatto che già questa estate aveva dato la sua disponibilità ad un eventuale ripescaggio, ha un roster di tutto rispetto ed ha aggiunto un altro elemento di indiscusso valore come Cardinali che insieme a Zanelli forma una coppia di professionisti di qualità in grado di dare un ottimo apporto alla squadra, ricordo che entrambe giocavano ai piani alti nelle passate stagioni. Molti del settore parlavano del tassello pivot come di un punto debole della società siciliana, mi pare che in questo inizio campionato siano stati ampiamente smentiti dagli stessi giocatori, Benevelli e De Min stanno facendo molto bene, inoltre Crow, utilizzato come ala, sta ottenendo buoni risultati. Quest’ultimo l’ho potuto allenare in nazionale, è dotato di un grandissimo talento ed ha già vinto il campionato lo scorso anno con Brescia giocando da protagonista, tant’è che mi aspettavo facesse il salto nel mondo dei professionisti, di sicuro lo farà nei prossimi anni. Con l’Orlandina gioca anche un perugino di nascita, Alessandri, a lui mi lega un affetto particolare tale da non riuscire a dare nessun giudizio tecnico, in coppia con Albertinazzi riesce a guidare la squadra in maniera eccellente.

Anche Capo d’Orlando è una squadra che ha alti e bassi ma ha già dimostrato il suo valore, ha vinto con Matera al supplementare ed è riuscita ad avere ragione delle avversarie nei testa a testa di fine gara, compresa l’ultima giornata contro Trieste.

In tutte le partite che ho visto sono riusciti ad esprimere un buon basket anche nei minuti finali ottenendo qualcosa in più dai propri uomini di esperienza. Gli under hanno buone qualità e sono stati già protagonisti nelle ultime due o tre stagioni, ognuno con la rispettiva squadra di provenienza, vincendo il campionato o piazzandosi nelle posizioni alte della classifica. Ad oggi mi sento di metterei i siciliani tra le prime 3 o 4 squadre di tutto il campionato, non dimentichiamoci inoltre che è allenata da un maestro come Perdichizzi, abile nel mettere assieme tutti questi talenti e già in grado di dare al roster un volto ben definito e concreto nel gioco.

Come sta preparando il match la Liomatic?

Stiamo vivendo un momento particolare dove non sempre riusciamo a trasferire sul campo il lavoro che facciamo in settimana, a volte questo è anche dovuto ad aspettative individuali e di squadra molto alte, nel senso che ogni giocatore pretende molto da se stesso, tanto da non riuscire ad enfatizzare le cose positive dando un peso eccessivo a quelle negative. Spesso ci dimentichiamo che questa squadra fino a poco tempo fa aveva 6 infortunati dei 12 in rosa e che altri stanno giocando con problemi di ogni tipo, questo non ci permette di alzare la qualità dell’allenamento come tutti vorremmo. Da allenatore credo che la cosa più difficile sia riuscire a far capire ai miei giocatori che è giusto analizzare gli errori ma dobbiamo vedere anche le cose che riusciamo a fare bene. Spero che domenica, e non l’ho mai chiesto, il pubblico possa far sentire l’attaccamento e la considerazione per un gruppo che, malgrado le difficoltà, sta affrontando un campionato difficile senza nascondersi dietro a falsi alibi e che ognuno di loro sta cercando di costruire qualcosa per la squadra. Sinceramente vorrei che la gente si unisca a noi come se fosse vera parte integrante di un grande progetto e che segua con noi il percorso che stiamo facendo. (MT)

Ufficio Stampa Liomatic Perugia Basket

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]