perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Magione

Il "Carteggio Fogazzaro-Giocosa" si aggiudica il premio nazionale "Vittoria Aganoor Pompilj"

Oreste Palmiero, curatore dell'opera, riceverà il premio il prossimo 11 settembre, durante la cerimonia che si terrà a Monte del Lago, nel comprensorio magionese
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Riceverà il premio nazionale “Vittoria Aganoor Pompilj” il prossimo 11 settembre, durante la cerimonia che si terrà a Villa Schnabl a Monte del Lago. Ad aggiudicarsi la dodicesima edizione del premio per la pubblicazione di carteggi e corrispondenze, promosso dal Comune di Magione, è stato Oreste Palmiero, curatore del “Carteggio A. Fogazzaro – G. Giocosa”, edito dall'Accademia Olimpica di Vicenza. “La pubblicazione del carteggio Fogazzaro-Giacosa, curata in modo egregio da Palmiero anche da un punto di vista filologico, - si legge nelle motivazioni che hanno portato all'assegnazione del premio - se da un lato fornisce un prezioso contributo alla conoscenza di un periodo storico letterario importante, la transizione tra Otto e Novecento, dall’altro ha in sé un elevato valore umano e letterario. Anche a distanza di oltre un secolo, il carteggio conserva intatta la sua forza performante, grazie alla capacità dei due interlocutori di esprimere in modo immediato idee e sentimenti e grazie alla capacità del curatore Palmiero e di Fabio Finetti che ha scritto la presentazione (Giacosa e Fogazzaro. Crisi della “letteratura” e modernità) di costruire con i loro interventi di commento un ponte tra il lettore di oggi e i letterati di ieri”. “Procedendo nella lettura diretta dello scambio epistolare – prosegue ancora la giuria -, il lettore scopre il progressivo maturare di una amicizia che porta i corrispondenti a passare dalla firma formale, con nome e cognome, ai familiari “Pin” e “Toni”, nonché a graduali confessioni di tipo economico, legate alla diversa situazione di Fogazzaro, ricco possidente, e Giacosa, ‘scrittore a cottimo’. Ma per Giacosa, Fogazzaro, come ben indicato da Finetti, oltre che un amico è un “ideale compagno di strada nella ricerca di una forma ‘moderna’. Una forma liberata dalle convenzioni sentimentali e dalle pretese “letterarie” della “tradizione”; ed è anche grazie al colloquio con Fogazzaro che Giacosa “matura una riscoperta del ‘sentimento’ sempre più lontana del melodrammatico ‘sentimentalismo’ ottocentesco, congiunta invece al tema della solitudine, del fallimento, del silenzio, e alla volontà di rinnovare la lingua, lo stile della recitazione, le strutture narrative del teatro contemporaneo. Pertanto, il valore del carteggio travalica il ristretto orizzonte ‘amicale’ ed esce dall’ambito puramente biografico: la lettura di questo volume di lettere disegna infatti un sistema letterario di fine ottocento che travalica i generi letterari e le correnti ( decadentismo, idealismo, naturalismo) per mettere al centro direttamente una costellazioni di autori fra loro sodali, al di là del genere letterario da essi esercitato: oltre a Giacosa e Fogazzaro, Arrigo Boito, Verga, De Amicis, Carducci ( ammirato da Giacosa e non da Fogazzaro), D’Annunzio (guardato con sospetto da entrambi)”. “Va infine segnalata – conclude la nota - anche l’importante opera di controllo condotta da Palmiero sulla parte del carteggio già pubblicata e qui riedita, emendando gli errori di trascrizione e di datazione individuati in precedenti pubblicazioni”. (MT)

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]