perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Crisi Merloni

La Cgil chiede un tavolo di confronto con il ministro Romani sul futuro della Merloni

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

"Il Governo deve svolgere quel ruolo di sostegno allo sviluppo e alla difesa dei livelli occupazionali, nel quale è stato finora del tutto latitante". E' l'appello rivolto dalla Cgil nazionale e da quelle di Marche e Umbria al ministro per lo sviluppo economico Paolo Romani, che hanno così voluto sollecitare un tavolo di confronto per discutere del futuro della Antonio Merloni. "Bisogna dare consequenzialità e concretezza - si legge in una nota diffusa dal sindacato - all'accordo di programma sottoscritto, dando senso compiuto ad una vertenza che deve dare una risposta sulle questioni fondamentali dei livelli occupazionali e delle prospettive della fascia appenninica umbro-marchigiana, che già vede un forte processo di deindustrializzazione". La proposta avanzata dalla Cgil, che prende le parti dall'ipotesi di acquisto da parte della QS di Fabriano, è quella di approfondire i punti del progetto che prevede l'occupazione di 700 dei circa duemila dipendenti del gruppo. "E' necessario passare in tempi rapidi dall'ufficiosità all'ufficialità" si legge ancora nella nota, auspicando "una risposta ad una delle più rilevanti vertenze industriali a livello nazionale e sicuramente, per il suo impatto sociale, la più importante dell'Italia centrale". (MT)

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]