perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Settore immobiliare

In Umbria mercato bloccato secondo il Centro Studi Casa.it:

Prezzi di vendita stabili a Perugia, in lieve rialzo a Terni
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

L’Osservatorio Semestrale di Casa.it (www.casa.it), il portale immobiliare n°1 in Italia con oltre 700 mila annunci e 5.300.000 utenti unici, ha analizzato l’andamento del mercato immobiliare negli ultimi sei mesi del 2012, sia a livello nazionale sia a livello regionale, con un particolare focus sull’andamento dei prezzi delle abitazioni eseguendo un raffronto fra offerte e richieste dei potenziali acquirenti.

In Umbria ne è risultato che lo spread fra i prezzi medi di vendita del mercato e la disponibilità di spesa dei potenziali compratori si attesta, durante tutto il secondo semestre 2012, poco sotto il 15,0%. Un dato molto più negativo se confrontato con le altre regioni del Centro Italia: Toscana 6,0%, Emilia Romagna 8,0% e Marche 1,7%. Questo disallineamento dei prezzi fra domanda e offerta ha portato i tempi medi di vendita a superare i sei mesi.

Durante il secondo semestre 2012, il Centro Studi di Casa.it ha rilevato una stasi totale  dei prezzi di Perugia e una leggerissima crescita di quelli di Terni, inferiore al punto percentuale. Perugia, con quotazioni medie pari a circa 2.000 euro al mq., rimane più cara di Terni, i cui prezzi medi si attestano intorno ai 1.730 euro al mq.

Sul lato della domanda si è assistito a una situazione dicotomica fra Perugia e Terni: a Perugia la disponibilità in termini di budget dei potenziali compratori è salita del 3,0%, mentre a Terni è stata registrata una contrazione del 4,0%.

Le preferenze dei potenziali acquirenti sono quasi equamente divise fra trilocali (30%), quadrilocali (27%) e immobili con 5 o più locali (26%). Molto inferiori le ricerche per i Bilocali (16%) e soprattutto per i monolocali, soluzione scelta solo dal 2% degli umbri.

Dopo aver chiuso il 2012 con un calo delle compravendite pari al 31,9% nel Centro Italia, stando agli ultimi dati diffusi dall’Agenzia delle Entrate, le previsioni per la prima parte del 2013 rimangono ancora in territorio negativo. Per quanto concerne i dati di fine 2012 sugli scambi di abitazioni la regione umbra ha segnato un calo di circa il 26,0% rispetto al 2011, un valore in linea con il calo del comune capoluogo, Perugia (-26,3%); a Terni, invece, le compravendite a fine anno sono calate ben del 33,0% rispetto a fine 2011. Sulla base di queste indicazioni e sui dati rilevati nella seconda parte dell’anno sull’andamento dell’offerta e soprattutto della domanda, le stime elaborate per il primo semestre 2013 sono obbligatoriamente improntate alla riconferma della tendenza ad un mercato poco reattivo e ancora molto debole.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]