perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Mario Monti al 27° concerto di Natale ad Assisi

Il Premier: “Chiusura a Berlusconi ma non ai moderati del Pdl.

Da ricordare la lezione di San Francesco: pensare al bene comune”.
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

 

Si è tenuto ieri ad Assisi, nella splendida cornice della Basilica di San Francesco, il 27° concerto di Natale alla presenza del premier dimissionario Mario Monti e del presidente del Senato Renato Schifani.

Presenti alla manifestazione anche il ministro Profumo, la presidente della Regione, Marini , il cardinale Ravasi, il presidente della Corte Costituzionale Quaranta , oltre a molti altri personaggi illustri dell’  economia e della politica umbre.

L’ex-premier Monti è giunto ad Assisi intorno alle 18 di ieri, preceduto di pochi minuti dal presidente del Senato Schifani. Atmosfera molto sobria, con pochi applausi molto discreti al loro arrivo. Durante la cena, nel refettorio francescano, Monti si è lasciato scappare una battuta scherzosa: “Avete visto? Sono riuscito a mangiare al panettone” con ovvio riferimento ironico ad alcuni slogan della Lega Nord.

Durante il suo discorso, inoltre, ha rimarcato la necessità del “distacco da considerazioni terrene” da parte di chi è chiamato ad amministrare la cosa pubblica. ”Soprattutto, è importante ricordare la lezione di San Francesco: pensare al bene comune”- ha dichiarato il professore.

Al termine della cena è iniziata la registrazione del concerto da parte della Rai. Le musiche del coro di Santa Cecilia, con la direzione di Ennio Morricone, premio Oscar alla carriera, hanno risuonato solenni nelle maestose  sale della basilica di San Francesco. Padre Enzo Fortunato, responsabile della Sala stampa del convento ha dichiarato : “ Grazie ai preziosi strumenti  mediatici come la televisione è possibile diffondere valori che edificano la vita di ogni giorno e rendono il concerto un evento in grado di suscitare emozioni che nobilitano l'uomo e lo aprono ai valori della pace, del dialogo e del rispetto per tutto ciò che ci circonda”.

Durante la serata  tutti gli ospiti hanno fatto del loro meglio per lasciare fuori le polemiche che erano scaturite prima della partenza di Mario Monti dalla capitale, alla volta di Assisi, quando il professore avrebbe avuto contatti con il segretario del Pdl Angelino Alfano, nei quali avrebbe esternato tutta la sua irritazione per la sfiducia dal parte del Pdl che ha portato, nei giorni scorsi, alla caduta del governo dei tecnici. Nel corso dell’incontro Monti avrebbe anche ribadito la sua chiusura a qualunque possibilità di alleanza con Silvio Berlusconi, ma non ci sarebbero state chiusure nette alla realizzazione di un progetto politico congiunto con il Pdl. A una condizione , pare: che quest’ ultimo sia epurato oppure scisso dai cosiddetti “impresentabili”, anche se gli stessi ambienti vicini al professore tendono a precisare che tale scissione non sarà in alcun modo imposta o manovrata dal quest’ultimo, bensì dovrà essere il frutto di “una scelta autonoma e consapevole” da parte della corrente europeista-moderata all’interno del Pdl.

Secondo voci vicine allo staff di Mario Monti, riprese anche da altri quotidiani nazionali, pare che l’incontro con il segretario del Pdl Alfano, sarebbe stato fortemente voluto da ambienti vicini alla Cei e al Segretario di Stato Vaticano Tarcisio Bertone, i quali spingerebbero per una vasta federazione dei moderati costituita da Udc, Fli, Montezemolo e dalla corrente “montiana” del Pdl, avente lo scopo di scongiurare una vittoria alle elezioni politiche da parte dell’alleanza di centro sinistra tra Bersani e Niki Vendola. 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]