perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Gli appelli di Regione e Cgil Umbria

Chiesto l'intervento del Governo sulla questione dello scorporo annunciato dalla Thyssen

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Fa discutere la decisione, resa nota ieri dai vertici della Thyssenkrupp, di scorporare e cedere il settore dell’acciaio inox, all’interno del quale rientra anche il polo ternano. Sull’onda di quanto dichiarato dalla multinazionale tedesca è intervenuto, questa mattina, l’assessore umbro allo Sviluppo economico Gianluca Rossi che, in conferenza stampa, ha rivolto un appello al ministro Paolo Romani. “Bisogna intraprendere tutte le azioni necessarie – ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo economico - perché la Thyssenkrupp espliciti il suo progetto industriale e i termini dello scorporo del settore acciaio inossidabile”. “Per capire in tempi rapidi – ha proseguito Rossi - se si va verso un disimpegno totale o parziale da parte della Thyssen sul territorio è necessario che si attivi non solo il ministro Romani, ma anche quello degli Esteri Franco Frattini”. “Non è solo una questione di politica industriale – ha quindi concluso l’assessore regionale - ma anche di diplomazia economica”. E all’appello dell’assessore Gianluca Romani si è andato ad affiancare anche il monito della Cgil Umbria, che ha espresso la propria preoccupazione su quanto comunicato ieri dalla Thyssenkrupp. “Lo stabilimento siderurgico – si legge in una nota diffusa dalla Cgil – è un polo di elevata qualità produttiva, tanto a livello nazionale quanto a livello internazionale, motivo per cui va difeso e salvaguardato sia in termini occupazionali che di prospettive produttive”. Per la Cgil quindi il Governo nazionale dovrà porre le basi per l’attivazione di “un tavolo che dia una risposta e dia certezze per il futuro e il mantenimento dei livelli occupazionali”. Dal canto suo il sindacato ha sottolineato il proprio impegno nel sostegno, insieme alle altre rappresentanze, a “tutte quelle iniziative che si renderanno necessarie per il raggiungimento degli obiettivi di difesa e di sviluppo del polo siderurgico di Terni”. (MT)

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]