perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Clamoroso in Regione

Psicodramma in aula, la maggioranza esplode in mille pezzi nel giorno del primo anniversario della vittoria

Su ambiente e rifiuti Idv e Prc non votano
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Quello che nessuno si aspettava, nel giorno dell'anniversario dell'incoronazione di Catiuscia Marini a presidente della regione, si è consumato in aula nel tardo pomeriggio.

Al momento di votare il Collegato alla manovra di bilancio, uno dei punti strategici su cui misurare la tenuta della maggioranza, il centrosinistra è deflagrato in mille pezzi, con le contraddizioni su tematiche ambientali e rifiuti (ergo, un nuovo termovalorizzatore) che non si ricompongono nel nome dell'interesse di coalizione ma degenerano in psicodramma, con Idv e Prc che escono per non votare e la Marini salvata in extremis dal soccorso bianco di Sandra Monacelli dell'Udc.

Alla fine il collegato passa con 17 voti contro 7. Al centro dello scontro due commi dell'emendamento riproposto dal socialista Rometti, dopo una precedente bocciatura nella prima commissione: nel primo si proponeva una forzatura per i contrari e una velocizzazione per i favorevoli, rispetto al piano dei rifiuti del 2009 che prevedeva una fase preventiva di partecipazione del piano di fattibilità all'interno di un altro cosiddetto d'ambito. Nel secondo si chiedeva che il piano di fattibilità fosse realizzato entro il dicembre del 2011. Visto lo stallo del conflitto la maggioranza chiedeva la sospensione della seduta per chiudersi in una stanza a mediare. Ma al ritorno in aula Idv e Prc partivano lancia in resta all'attacco; Brutti per l'Idv in particolare si spingeva fino a parlare di "maggioranza condizionata da poteri forti". La risposta veniva dal capogruppo del Pd Renato Locchi che attaccava "partiti di lotta e di governo, per i quali non c'è più tempo", alludendo agli alleati riottosi. A quel punto la crisi della maggioranza andava in onda in un film in diretta e l'appoggio a sorpresa dell'Udc sanciva il caos totale della maggioranza di governo. La minoranza di centrodestra poteva partire all'attacco: "A un anno dalle elezioni – dice Fiammetta Modena anche riferendosi all'appoggio a sorpresa dell’Udc – noto con grande stupore che la maggioranza è cambiata. A questo punto mi chiedo se esista ancora. Domani (allorchè il Consiglio riprenderà la seduta alle 16.30 per continuare le votazioni sul Bilancio, ndr) mi aspetto una verifica di maggioranza, altro che voto sul bilancio". Domani mattina le minoranze hanno convocato una conferenza stampa.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]