perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Regione

Per il 2013 impegno della Regione per il lavoro e le imprese

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Il 2013 sarà, per la giunta regionale dell'Umbria l'anno dell'impegno più intenso a favore delle imprese e del lavoro, dopo un 2012 che ha avuto nella riforma della sanità regionale il suo punto più significativo: lo ha detto la presidente della Regione, Catiuscia Marini, nella conferenza stampa di fine anno, stamani a Palazzo Donini. La Presidente ha anche messo in evidenza che quest’anno nella regione è aumentata la richiesta di ammortizzatori sociali in deroga: al 9 dicembre scorso sono pervenute in Regione oltre 4.000 domande ritenute accoglibili, per un totale di oltre 17.100 lavoratori. Sono più di 3.000 le aziende umbre che hanno utilizzato effettivamente la cassa integrazione in deroga e oltre 11.000 i lavoratori che hanno maturato almeno un'ora di cassa integrazione, per un totale di circa 4,6 milioni di ore. Per sostenere questo impegno, la spesa calcolata dalla Regione è prossima ai 50 milioni di euro.

Durante la conferenza la Marini ha sottolineato anche come l'Umbria chiederà con forza che il Governo nazionale, oltre all'obiettivo del risanamento finanziario, si ponga anche quello dell'equità sociale. Quindi ha attaccato l'Imu, definendola una “patrimoniale mascherata su un bene fondamentale per le persone qual è quello della casa”, ed ha chiesto di dare strumenti ai Comuni perchè su questa imposta possano agire con maggiore flessibilità nella sua applicazione.

Da un punto di vista politico, la Presidente ha premesso che non c'è stato alcun atto di quelli fondamentale compiuti dalla giunta che non sia stato votato con il consenso dell'intera maggioranza di centrosinistra, che si è così dimostrata autosufficiente sotto il profilo politico. Secondo la presidente dell'Umbria, anche dopo il voto nazionale l'attuale maggioranza regionale uscirà rafforzata.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]