perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Caso Thyssenkrupp

Le reazioni dei vertici Thyssen in Italia e di Confindustria alla sentenza di condanna per omicidio volontario

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Dopo la dura condanna comminata dalla Corte d’Assise di Torino all’amministratore delegato della Thyssenkrupp, Herald Espenhahn, e ad altri dirigenti della multinazionale tedesca, altrettanto dura è stata la reazione dei vertici aziendali. Secondo quanto dichiarato infatti dal presidente della Thyssen in Italia, Klaus Schmitz, al “Corriere della Sera”, è necessario “sapere quale sarà la giurisprudenza in tema di sicurezza sul lavoro”. Pur dichiarando infatti la volontà di rimanere ad operare in Italia, il presidente Schmitz ha sottolineato che “dopo la situazione che si è venuta a creare con il verdetto di Torino sarà difficilissimo lavorare da voi”. Da qui anche un invito a Confindustria, alla quale la multinazionale delle acciaierie è associata, “a reagire alla sentenza”. “Dall'associazione degli industriali italiani – ha proseguito infatti Schimtz - ci aspettiamo tutela e passi ufficiali”. “In Italia ci sono state tante tragedie sul lavoro – ha concluso il presidente di Thyssen Italia - ma questa sorte giudiziaria è toccata solo a noi. Il punto cruciale è questo: non vorremmo diventare un pretesto, noi come azienda e Espenhahn come persona”. E la solidarietà di Confindustria ai dirigenti Thyssen non si è fatta attendere. “Siamo gli unici nel mondo occidentale – ha infatti dichiarato alla “Stampa” il vicepresidente di Confindustria con delega alla Sicurezza, Samuele Gattegno - a condannare un amministratore delegato per omicidio volontario, e forse sarebbe il caso di fare una riflessione”. Secondo quanto riportato dal “Giornale” per Gattegno comunque la sentenza “non si diffonderà, perché il caso Thyssen è molto particolare, e con un carico emotivo fuori dalla norma”. Sulla questione sicurezza il vicepresidente di Confindustria ha infatti affermato come “nelle grandi e medie aziende la sensibilità sui temi della sicurezza sia già massima”. “Pertanto non credo – ha concluso - che, a parte l'emotività del momento, questa sentenza possa cambiare granchè”. (MT)

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]