perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Basket - Divisione Nazionale C girone F

Al PalaCestellini la Reale Mutua vince sul Porto Sant'Elpidio

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Valdiceppo - P.S. Elpidio    63 - 55
Parziali: 20-20, 13-10, 12-12, 18-13
Arbitri: Castellan e Sportelli
Valdiceppo: Rath, 4, Anastasi, Mariucci 5, Orlandi 13, Meschini 11, Preda 19, Casuscelli 7, Momi 2, Giovagnoli, Urbini. All. Traino
P.S. Elpidio: Torresi, Polidori 7, Tombolini 12, Marota, Cardinali 2, Albertini 14, Ferroni 3, Vecchi, Carletti 7, Pallotti 7. All. Traino

Una Reale Mutua tenace e combattiva bissa la bella affermazione di Umbertide superando al PalaCestellini la temuta formazione di Porto S. Elpidio. Squadra tosta quella allenata da Luca Camarri, per di più con il dente avvelenato dopo la sconfitta nel posticipo con Lanciano: il coach epidiense sceglie per l´avvio un quintetto pesante, con l´esperto Pallotti sotto canestro, Albertini nello spot numero 4 e Mirco Polidori in ala piccola. E´ proprio quest´ultimo, vecchia conoscenza del basket umbro per aver militato nel Todi e nell´Assisi qualche anno fa, a segnare subito in penetrazione i canestri del primo vantaggio ospite. La maggior prestanza degli adriatici è evidente fin dalle prime battute, soprattutto nelle battaglie a rimbalzo, tanto più che i ponteggiani devono rinunciare per diversi minuti a Davide Momi, per una pericolosa scivolata sul parquet. Un problema non trascurabile quello della scivolosità del campo e della stabilità dei giocatori sul terreno di gioco: le particolari condizioni atmosferiche, infatti, e l´elevato tasso di umidità danno luogo a fenomeni di condensa inusuali per il Pala-Cestellini. Nel frattempo il primo a replicare per le rime è Matteo Orlandi, che si fa trovare pronto in transizione e infila tre triple nei primi dieci minuti: un segnale importante per i suoi, che reagiscono alle iniziali difficoltà e chiudono in parità la prima frazione. Tenere il passo costa però parecchio in termini di falli alla Valdiceppo, costretta ad allungare a tutto campo la difesa per portare il match su ritmo più congeniali. In effetti P.S. Elpidio gioca molto bene in campo aperto quando recupera palloni in difesa, innescando le scorribande di Cardinali e Tombilini, ma non è altrettanto efficace nella gestione della palla contro il pressing e si fa cogliere qualche volta in ritardo nei rientri difensivi, scoprendo il fianco alle conclusioni di Preda dal perimetro, innescate dalle penetrazioni di Rath e Mariucci. All´intervallo la Reale Mutua è avanti di 3, ma il primo allungo importante arriva dopo la pausa quando una sfuriata di Meschini porta il vantaggio dei locali in doppia cifra. Gli ospiti sembrano accusare il colpo, e per fermare la piena si fanno beccare in un paio di falli che gli arbitri giudicano antisportivi  che finiscono per pesare non poco nell´economia del match. La gara comunque è tutt´altro che chiusa, perchè appena i ponteggiani alzano per qualche istante il piede dall´acceleratore, Albertini torna a fare la voce grossa nell´area pitturata e sono dolori. Valdiceppo continua a raddoppiarlo sistematicamente in post basso, ma inevitabilmente è costretto a sbilanciare la difesa e, nonostante il grande lavoro di Alessio Giovagnoli, a pagare dazio a rimbalzo. Per fortuna a Tobolini escono un paio di conclusioni ben costruite, e poi Preda dall´arco riesce a respingere la rimonta avversaria. A chiudere definitivamente i conti ci pensa poi la tripla di Casuscelli, che vanifica la zona ordinata da Camarri e porta i suoi a distanza di sicurezza. Finisce 63-55 con una vittoria di prestigio per la Reale Mutua, attesa ora dalla trasferta di Pesaro. (MT)

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]