perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Raccordo Perugia-Bettolle

Pdci umbro: “Anche il centrodestra contro l'ipotesi del pedaggio”

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

La federazione perugina del Pdci plaude al centrodestra per aver votato “un ordine del giorno con il centrosinistra contro l'ipotesi del pagamento di un ticket per transitare lungo il raccordo Perugia-Bettolle”. A renderlo noto è un comunicato diffuso dallo stesso Pdci, per il quale “è giunto il momento che gli esponenti locali dell'opposizione escano definitivamente allo scoperto come stanno facendo i loro colleghi in altre regioni”. Nella nota anche il monito nei confronti del viceministro Roberto Castelli per le affermazioni di ieri sull'ipotesi di un pedaggio anche sulla Perugia-Bettolle, strada di collegamento tra l'Umbria e la Toscana. “Esistono già alcune sentenze del Tar – si legge in nota - che hanno dichiarato illegittima l'iniziativa. Oltre a questo, soltanto due giorni fa davanti alla Corte costituzionale è stato esaminato il ricorso di legittimità presentato dalla Regione Umbria contro l'introduzione del ticket sul raccordo. Sarebbe quindi ragionevole da parte di un Governo attendere il pronunciamento prima di insensate fughe in avanti”. “È inoltre incomprensibile - conclude la nota - come di fronte a una protesta popolare così forte che va da Roma, a Firenze e fino a Perugia, non ci si intenda fermare”. (MT)

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]