perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Riqualificazione del paesaggio rurale. Proposta di legge del Pd

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Evitare l’abbandono della manutenzione dei piccoli appezzamenti di terreno, soprattutto in montagna e in collina, disincentivare l’abusivismo edilizio e la costruzione di manufatti di scarsa qualità. Sono queste le finalità della proposta di legge firmata dai consiglieri regionali Andrea Smacchi, Fausto Galanello e Luca Barberini (Pd) presentata questa mattina in conferenza stampa a Palazzo Cesaroni. Le 'Norme per la realizzazione di piccole strutture al servizio dell'agricoltura, finalizzate al mantenimento e alla riqualificazione del paesaggio rurale', questo il titolo della proposta di legge, mirano a “contribuire concretamente alla riqualificazione del territorio umbro, facendo fronte ai numerosi procedimenti amministrativi avviati dai Comuni, in relazione ai rilievi effettuati dall'Agenzia del territorio. Preme chiarire con nettezza – hanno spiegato i firmatari - che l'intento dell'iniziativa non riguarda affatto la possibilità di sanare manufatti già realizzati e rilevati dall'Agenzia del territorio. Si tratta infatti di una via preclusa al legislatore regionale e di una scelta storicamente respinta con nettezza dalla Regione”. Andrea Smacchi ha spiegato che “la legge non prevede alcun consumo ulteriore del suolo. Si tratta di affrontare il problema dei numerosi manufatti non dichiarati che l'Agenzia del territorio ha rilevato e che si trovano in gran parte su terreni agricoli. La norma vuole offrire la possibilità ai proprietari dei terreni di abbattere l'annesso contestato potendo poi contare su una legge che gli consenta di ricostruirlo, secondo precisi parametri qualitativi e volumetrie, in piena legalità e con un impatto paesaggistico diverso e migliore. Vogliamo evitare che i terreni agricoli, soprattutto quelli di montagna, vengano abbandonati a se stessi a causa dell'impossibilità di custodirvi attrezzi, animali da cortile o cani da caccia. Non ci sarà naturalmente alcuna possibilità di modificare la destinazione d'uso dei terreni e si potranno realizzare manufatti (uno soltanto per ogni fondo) con un indice di 0,003 metri quadrati per metro quadrato, fino ad un massimo di 50 metri". (MP)

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]