perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
La ragazza di Città di Castello avrebbe fatto uso di droghe pesanti

Sulla morte di Elisa cominciano ad emergere le prime ipotesi degli inquirenti

Catiuscia Marini: "è presto per parlare di mistero"
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Elisa Benedetti, la ragazza trovata morta in un bosco alla periferia di Perugia, potrebbe aver avuto un appuntamento con qualcuno proprio prima di finire impantanata con l'auto nella stradina di campagna, dove poi è morta. E' l'ipotesi che gli inquirenti stanno valutando dopo aver raccolto la testimonianza dell'ultima persona che l'ha vista viva, un uomo di circa cinquant'anni.  Raul R. ha infatti raccontato che nella notte tra sabato e domenica, verso mezzanotte e mezzo, l'auto di Elisa si è fermata proprio davanti a casa sua. Ad un chilometro dal posto in cui poi è stata ritrovata morta. ''Ha suonato il clacson ed è rimasta in macchina - ha detto l'uomo agli investigatori - io sono sceso e quando le ho chiesto se avesse bisogno di aiuto lei mi ha risposto ''scusa ho sbagliato casa''. Un particolare, quest''ultimo, che farebbe appunto ipotizzare la possibilità che Elisa avesse appuntamento con qualcuno, magari in una casa della zona. Agli inquirenti l'uomo ha spiegato di aver avuto la sensazione che Elisa fosse ''stranita''. ''Le ho chiesto se avesse bisogno di qualcosa ma lei mi ha detto soltanto quella frase, ''ho sbagliato casa''. E poi se ne è andata''. Agli inquirenti Raul R. avrebbe anche confermato di aver sentito il rumore di due auto transitare lungo la strada qualche minuto dopo quella di Elisa.  Pare inoltre che non si trovino i due telefoni cellulari con cui Elisa sabato notte ha chiamato prima il 112 e poi il 118, chiedendo aiuto perchè era rimasta impantanata con l'auto e non riusciva più a tornare sulla strada. Gli inquirenti che indagano sulla vicenda non si sbilanciano, propendendo per l'ipotesi che la ragazza potrebbe averli persi mentre camminava nella boscaglia cercando una via d'uscita. Ma non escludono neppure che qualcuno li abbia presi, magari per evitare che una volta ritrovato il corpo di Elisa si potesse anche capire con chi avesse parlato prima di morire. Fatto certo è che dei quattro telefoni in possesso delle ragazze ne mancano due e sono quelli con cui Elisa ha chiesto aiuto. Sarà l'analisi dei tabulati a fornire la risposta. L'altro punto su cui gli inquirenti vogliono fare chiarezza è accertare se Elisa abbia comprato droga poco prima di morire. Vanessa, secondo quanto si apprende, avrebbe già ammesso che quella sera lei e l'amica oltre ad aver bevuto avevano fatto uso di droga pesante. Ed un'altra ragazza che le conosce (A.B., sentita dagli inquirenti) avrebbe raccontato che Elisa si rivolgeva ad un paio di ragazzi per comprare droga, ma sabato sera non li avrebbe trovati. Sulla vicenda è intervenuta oggi, a margine di una audizione al Senato, anche la Presidente della Regione, Catiuscia Marini: ''aspettiamo cosa dicono le forze dell'ordine per capire esattamente cosa è successo prima di parlare di mistero. Sembra emergere anche una situazione di disaggio della ragazza. Mi pare importante attendere l'esito di queste indagini per conoscere fino in fondo se si è trattato solo di una sua decisione o si può ipotizzare una violenza o anche l''omicidio. Oggi - ha concluso - gli elementi a disposizione non ci permettono di fare ipotesi''.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]