perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Agitazioni sindacali

Sciopero generale CGIL, anche in Umbria il 6 maggio i lavoratori si fermeranno

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Venerdì 6 maggio le lavoratrici e i lavoratori della nostra regione si mobiliteranno per lo Sciopero Generale indetto dalla CGIL. "Una giornata fondamentale per cambiare le sorti del Paese e mandare un segnale forte e chiaro al Governo", ha detto Mario Bravi, segretario generale della CGIL dell'Umbria. I promotori dell’appello scrivono “Il 6 maggio l'Italia si ferma, fermiamoci anche noi”, invitando tutti i precari a scioperare e a manifestare. Fermarsi per ripartire dunque, svuotando i luoghi di lavoro per riempire le piazze. Il tema del lavoro unito a quello dei suoi diritti sarà alla base dello Sciopero Generale perché, come più volte ripetuto dalla leader della CGIL, Susanna Camusso, “non può esserci lavoro senza diritti: lavoro, persona e diritti sono un insieme inscindibile ed è necessario difendere i diritti ed estenderli a tutti, dalla malattia, al diritto di voto per la rappresentanza sindacale, allo stesso diritto di sciopero, affinchè diventino patrimonio per tutti”. La Camusso aggiunge che lo Sciopero Generale proclamato per il 6 maggio “non deve essere solo della CGIL ma di tutti i lavoratori”, andandosi così a configurare come uno sciopero di tutto il Paese, che ponga al centro dell’attenzione soprattutto i giovani e i precari. Lavoro, fisco, Welfare e democrazia saranno le parole d’ordine di questo Sciopero Generale, uno sciopero che la CGIL sta preparando da tempo: circa mille le assemblee effettuate nei luoghi di lavoro e 40 i pullman che raggiungeranno Terni da tutta l'Umbria per la manifestazione regionale che partirà da piazzale della Rivoluzione Francese (terminal Atc) alle ore 10.00, per poi raggiungere piazza Tacito dove alle 11.30 si terranno gli interventi, tra cui quello conclusivo della segretaria nazionale dello SPI CGIL Carla Cantone. In questi giorni la CGIL umbra ha anche incontrato le forze politiche di centrosinistra (a detta di Bravi, "quelle di centrodestra non hanno risposto alla richiesta”), le associazioni, gli studenti (che stanno organizzando anche altri pullman) e i comitati referendari per l'acqua pubblica e contro il nucleare. Le iniziative del 6 maggio coinvolgeranno anche le città di Perugia, Gubbio, Foligno, Città di Castello, Todi, Castiglione del Lago, Spoleto. (Per la Redazione Giorgia Bazzanti)

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]