perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Troppe le parole che secondo il genitore sarebbero false, lui dice: "Se ne occuperà l'avvocato"

Elisa benedetti, il padre chiede la verità

Anche il Sindaco di Città di Castello chiede di rispettare la dignità della ragazza
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Sarà eseguita domani l'autopsia sul corpo di Elisa Benedetti, la ragazza di 25 anni, di Città di Castello, trovata morta ieri in un bosco alla periferia di Perugia. Gli accertamenti, affidati alla dottoressa Annamaria Verdelli, dovranno stabilire se la ragazza sia morta di freddo, come ipotizzato dagli inquirenti, oppure se vi siano state altre cause a provocare il decesso. Sempre domani, inoltre, verranno eseguiti gli esami tossicologici perchè, stando ad alcune testimonianze raccolte dagli investigatori, la ragazza prima di morire avrebbe anche assunto sostanze stupefacenti oltre ad aver bevuto. I familiari di Elisa sollevano dubbi sulle ricerche della ragazza. Una parente che parla accanto al padre di Elisa, si chiede: ''Non era lontana dalla macchina, cos'e' successo?''. ''Se ne occuperà l'avvocato - ha spiegato il papà della ragazza - così come delle altre cose false che sono state scritte. Per esempio, chi l'ha detto che Elisa quella notte è stata un'ora al telefono con i Carabinieri? Non è vero, loro non lo hanno detto di sicuro''. Ad intervenire sulla vicenda è stato anche il Sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta che ha sottolineato come ''Elisa ha diritto alla sua dignità, soprattutto ora. Se eviteremo di scavare brutalmente nella sua esistenza gliela garantiremo''. Il Sindaco Bacchetta ha chiesto anche di ''rifuggire dalla tentazione di trasformare la sua assurda morte in un caso sociale e la sua storia in un racconto di pubblico dominio''. Per Bacchetta, Elisa era ''una ragazza integra e intelligente, padrona della propria esistenza anche nella dura prova che la vita le stava imponendo, non diversa negli stili di vita da tante sue coetanee''.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]