perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
La polemica

Sanità, Marini replica a Girlanda: "In Umbria conti in ordine"

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

"E' davvero sorprendente che proprio mentre il Governo decide e il Parlamento approva manovre economiche inique e ingiuste, aumentando significativamente la pressione fiscale a danno dei cittadini che pagano le tasse, l'onorevole Rocco Girlanda si lasci andare ad affermazioni che, pur di giustificare l'ingiustificabile politica economica del suo Governo, sono prive di totale fondamento. L'onorevole peraltro dimostra di non conoscere in cosa consiste la manovra, e cioè in esclusivi tagli": lo ha detto la presidente della Regione Umbria Marini replicando alle affermazioni del deputato Pdl Ghirlanda sugli sprechi nella sanità umbra.

"I nuovi ed ennesimi tagli alla sanità decisi dal Governo con l'ultima manovra sono stati effettuati su risorse del fondo sanitario nazionale già ripartite con un accordo formale tra Governo e Regioni - sottolinea Marini -. Il mancato trasferimento costringerà la Regione Umbria, come tutte le altre, ad ulteriori economie senza per questo ridurre il livello qualitativo del servizio sanitario pubblico. La scelta da noi effettuata è quella di non imporre il ticket, che altro non è che un odioso balzello per i cittadini che necessitano di cure, anche per non penalizzare ulteriormente il sistema sanitario pubblico a vantaggio dei settori privati". "Se sarà possibile fare ciò? spiega Marini - e' perche' l'Umbria non ha deficit o buchi nei bilanci della sanità, altro che sprechi. Tale condizione di pareggio dei nostri conti è anche e soprattutto merito degli stessi cittadini che hanno contribuito e contribuiscono con rigore e serietà alle scelte di politica sanitaria che l'Umbria ha sempre cercato di attuare. Ovviamente - conclude - non rinunceremo a chiedere al Governo di pensare a misure alternative al ticket indiscriminato, che come Regioni abbiamo già proposto formalmente". (LV)

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]