perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Crisi Merloni

A Gualdo Tadino un summit per fare il punto sulla situazione dei lavoratori

Prenderanno parte all'evento tutti i sindaci dei Comuni interessati dalle vicende dell'azienda di elettrodomestici
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Un incontro per discutere della vicenda Merloni. È l'iniziativa messa in campo dal primo cittadino di Gualdo Tadino, Roberto Morroni, in collaborazione con il sindaco di Nocera Umbra, Giovanni Bontempi. Il summit si terrà il prossimo martedì, 7 giugno, alle 15.30 nella sala delle Ceramiche del Comune di Gualdo Tadino. Saranno presenti all'incontro anche i sindaci di Foligno, Valtopina, Nocera Umbra, Gualdo Tadino, Valfabbrica, Gubbio, Fossato di Vico, Sigillo, Costacciaro, Scheggia e Pascelupo. Obiettivo della tavola rotonda sarà quello di discutere della drammatica situazione che vede protagonista l'azienda Merloni e dell'impatto economico-occupazionale sul territorio locale. “Voglio ringraziare i sindaci dei Comuni aderenti all'iniziativa – ha dichiarato in una nota il primo cittadino di Gualdo Tadino – che si sono così resi disponibili ad un'analisi e ad un confronto su una vicenda che sta tenendo, da molto tempo, con il fiato sospeso centinaia di famiglie”. “Siamo in una fase cruciale della vertenza – si legge ancora – e con questo incontro vogliamo estimoniare l’attenzione forte dei Comuni nei confronti della situazione di maggior allarme socio-occupazionale non solo del nostro territorio ma dell’intera regione, e si prefigge lo scopo di individuare eventuali iniziative utili a giungere quanto prima alla definizione della vicenda”. (MT)

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]