perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Sanità

La Regione ricorrerà contro la sentenza del tar sul ticket intramoenia

Nessun obbligo di restituzione di quanto già pagato dai cittadini
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

La Giunta umbra ricorrerà al Consiglio di Stato sulla sentenza del Tar che ha dichiarato illegittimo l'aumento dei ticket intramoenia deciso dalla Regione e subito ritirato in applicazione del pronunciamento dei giudici amministrativi. Lo ha annunciato l'assessore alla Salute Franco Tomassoni nell'audizione di oggi in terza Commissione del Consiglio regionale. L'assessore ha sostenuto anche che non sussiste l'obbligo di restituzione di quanto nel frattempo pagato dai cittadini, perchè non previsto dalla sentenza stessa.

Del tutto contrario a quest’ultima posizione della Regione, il consigliere di opposizione Franco Zaffini, presidente del gruppo di Fratelli d'Italia, che in una nota sostiene “Il ticket 'estorto' illegittimamente dalla Regione sulle prestazioni rese in regime di intramoenia deve essere rimborsato a quei cittadini che lo hanno pagato. Se ne faccia una ragione sia la presidente che l'assessore Tomassoni,il quale deve solamente spiegarci dove reperirà le risorse per rimborsare gli umbri vessati da una tassa dichiarata priva di fondamento, in ogni suo aspetto, dal tribunale amministrativo regionale.

L'unica cosa che ora resta da capire è come l'amministrazione regionale reperirà le risorse per coprire i 3 milioni e mezzo di euro riguardanti questo ticket e i rimborsi per cui, certamente, i cittadini avanzeranno istanza in sede civile e che nessun tribunale rigetterebbe essendo venuta meno la ratio del provvedimento preso dalla Regione. Insistere con il ricorso al Consiglio di Stato non solo è indice dalla incapacità di questo esecutivo -conclude Zaffini-, ma anche della spregiudicatezza con cui questa sinistra espone l'ente ad un ulteriore sconfitta legale con relativo, grave, sperpero di soldi pubblici”. 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]