perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).

Ministero degli Esteri

Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).

Questa sera vertice tra Maroni, Frattini e La Russa.

Libia, allo studio l'impiego dell'esercito per gestire l'ondata migratoria

Immagine articolo - Il sito d'Italia

L'allerta per la crisi libica resta altissima. E' annunciato per questa sera un vertice a Roma al quale prenderanno parte il premier Silvio Berlusconi, i ministri Maroni, Frattini, La Russa e Romani e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta. Ogni scenario, a partire dal rischio di nuove ondate di immigrazione verso le coste italiane è sul tavolo, e si sta approntando ogni soluzione per fare fronte a qualsiasi scenario.

Crisi Tripoli

Frattini: "Su Gheddafi decida il popolo libico"

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Mentre si rincorrono voci di un golpe militare in Libia a seguito delle rivolte a domino che stanno trasformando i Paesi nord africani, il ministro degli Esteri Franco Frattini interviene per precisare la posizione del governo italiano.

Polveriera Nord Africa

Libia, Berlusconi "allarmato" condanna la violenza sui civili

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Dopo la cauta presa di posizione del minsitro degli Esteri, Franco Frattini, sull'escalation di sangue e violenza in Libia, è intervenuto in serata con una nota il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che si è detto "allarmato per l'aggravarsi degli scontri e per l'uso inaccettabile della violenza sulla popolazione civile".

Emergenza esodo

Frattini in visita in Tunisia per ricucire lo strappo diplomatico con Maroni

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Spetta al ministro degli Esteri Franco Frattini ricucire lo strappo consumato tra il portavoce del governo di Tunisi e il ministro dell'Interno Maroni. Il titolare del Viminale aveva ipotizzato, per fare fronte all'esodo biblico proveniente dai Paesi del Maghreb teatro della sollevazioni di piazza contro i regimi Mubarak e Ben Alì, il dispiegamento dei nostri contingenti in Tunisia. Una misura per arginare gli sbarchi di clandestini che si stanno moltiplicando in queste ore sulle coste siciliane con una situazione particolarmente critica a Lampedusa.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]