perugia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).

Cronaca

Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).
Articoli su fatti avvenuti in città

Shekhita

Macellazione ebraica: L'Olanda studia il divieto

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Assoluta preoccupazione negli ambienti rabbinici in Israele per l' iniziativa del parlamento olandese di riesaminare la macellazione tradizionale ebraica di bovini ('shekhita', in ebraico), nella persuasione che essa rappresenti una forma di crudeltà verso gli animali. Secondo la stampa odierna è possibile che l'Olanda decida di vietare del tutto la macellazione praticata dagli ebrei e quella, abbastanza simile, dei musulmani.

Panico a Malpensa

Nella casa del tunisino invettive contro l'Italia e l'Occidente

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Sembrava un episodio come tanti, da archiviare come semplice gesto di follia o di disagio familiare. E invece la vicenda del tunisino arrestato ieri all'aeroporto di Malpensa sembra assumere contorni inquietanti, legate al terrorismo internazionale. O meglio, a un odio atavico di Sadallah Ganouni per l'Italia e l'Occidente. N

Campobasso

Professore prende a pugni studente 17enne, denunciato

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Colpisce con un pugno uno studente diciassettenne e lo manda al pronto soccorso, dove i sanitari riscontrano lesioni guaribili in dieci giorni: è accaduto all'istituto tecnico per Attività sociali «Pertini» di Campobasso, protagonista un insegnante di Informatica di 54 anni che ora è accusato di abuso di mezzi di correzione e minacce. È la Squadra Mobile di Campobasso a indagare sull'episodio, avvenuto nel novembre 2010 durante una simulazione di evacuazione dell'edificio scolastico.

Rapinatore rimane in panne davanti a caserma dei Carabinieri

Immagine articolo - Il sito d'Italia

La sua auto l'ha mollato proprio davanti ad una caserma dei Carabinieri dopo che aveva rapinato una prostituta. E' quanto è capitato a Vasile Bucataru, romeno, 21 anni, già conosciuto alle Forze dell'Ordine perché lo scorso 15 febbraio era stato arrestato per aver tentato di rubare soldi da un bancomat per essere poi scarcerato due giorni dopo. I carabinieri della caserma di zona Campidoglio l'hanno trovato mentre spingeva la sua vettura rimasta senza benzina, immediato l'arresto. Increduli i passanti che hanno assistito alla singolare scena. 

L'operazione è stata condotta dagli uomini del comando provinciale di Perugia

Guardia di finanza confisca beni alla criminalità organizzata, ora sono dello Stato

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Gli uomini del comando provinciale delle Guardia di finanza di Perugia hanno concluso l'operazione denominata "Hyena”. A conclusione è stata emessa una sentenza di confisca del patrimonio, complessivamente valutato per circa 200.000 euro, già appartenente ad un pregiudicato perugino condannato negli scorsi anni per delitti contro il patrimonio e di cui i finanzieri del GICO, il gruppo di investigazione sulla criminalità organizzata, dopo una lunga attività delegata dalla Corte d’Appello di Perugia, avevano ricostruito tutti gli assets familiari.

Diritti umani

Cina, moglie del Nobel Liu Xiaobo:"Siamo ancora in ostaggio"

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Liu Xia, moglie del premio Nobel per la pace, Liu Xiaobo, ha detto che lei e la sua famiglia sono ancora "tenuti in ostaggio". Le parole, pronunciate nel corso di una breve conversazione on line con un amico, che le ha riportate, costituirebbero i primi contatti con la donna dallo scorso ottobre, quando fu dato l'annuncio della vittoria del Nobel al marito. Le informazioni sulla situazione di Liu Xia sono da allora state pochissime.

Nel Torinese

Scomparso dopo incidente parla con volontari ma scappa di nuovo

Immagine articolo - Il sito d'Italia

"Ho avuto un incidente, sono scappato, ho avuto paura, ma voglio tornare a casa": sono le poche parole che Daniel Busetti, il 20enne di Martinengo (Bergamo) scomparso da sabato sera dopo essere rimasto ferito in un incidente stradale avvenuto nel bergamasco, ha scambiato con i volontari della Federazione di Damanhur, in Valchiusella, nel torinese, che l'hanno avvicinato ieri sera. "Ieri sera due nostri volontari - ha detto la responsabile dell'ufficio stampa della comunità spirituale, Angela Toninelli - l'hanno avvistato vicino alla nostra Contea.

Crisi del Mediterraneo

Libia, abitanti di Nalut: " Taglieremo gas a Italia e nord Europa"

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Minacce all'Italia. In un messaggio postato su Facebook dal sito di opposizione libica '17 febbraio' gli abitanti della regione occidentale della Libia, dalla città di Nalut fino a Gherban, hanno minacciato di tagliare le forniture di gas all'Italia e all'Ue. "Dopo il silenzio che avete osservato sui massacro perpetrato da Gheddafi, abbiamo deciso di tagliare il gas libico che parte dal campo d Al Wafa e che passa per la nostra regione verso l'Italia e il nord dell'Europa attraverso il Mediterraneo", si legge nel messaggio.

Aeroporto di Peretola

Aeroporto di Firenze: "la Provincia di Prato è pronta a lavorare a fianco della Regione"

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Il presidente della Provincia di Prato, Lamberto Gestri,  ribadisce la sua posizione circa le ipotesi che la Variante di integrazione al Pit, approvata dalla giunta regionale nei giorni scorsi,  mette in campo per la qualificazione dell’aeroporto di Peretola.  “La realizzazione della cosiddetta pista parallela avrebbe un impatto pesantissimo sul territorio pratese, su una direttrice che in pratica arriverebbe  a ridosso del duomo, passando dall’area che interessa viale Montegrappa.

Perugia, improvvisata manifestazione anti-Gheddafi in piazza IV Novembre

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Verso le 19,30, provenienti da piazza Danti, una cinquantina di giovani libici ha raggiunto piazza IV Novembre improvvisando una manifestazione contro il leader libico Gheddafi. Guadagnati i gradoni del duomo di S. Lorenzo, i manifestanti hanno cantato slogan sia nella lingua madre che in italiano ("Gheddafi vai via"). Fra lo stupore di pochi ed infreddoliti passanti, l'iniziativa - particolarmente significativa al di là del numero dei partecipanti e dell'improvvisazione - è durata circa venti minuti. (LV)

Palermo

Mafia, assolto ex deputato Fi Mercadante

Immagine articolo - Il sito d'Italia

La corte d'appello di Palermo che ha assolto l'ex deputato di Fi Giovanni Mercadante dall'accusa di mafia ribaltando il verdetto di condanna a 10 anni e 8 mesi inflittogli in primo grado, ha disposto l'immediata revoca degli arresti domiciliari che erano stati concessi all'ex politico per motivi di salute. Arrestato nel 2006 Mercadante non era mai tornato in libertà scontando dunque quasi sei anni di custodia cautelare. L'imputato è stato assolto con il secondo comma dell'art.530 perchè il fatto non sussiste.

Maxi sequestro tessuti

Telegramma di congratulazioni dal Presidente della Provincia al comandante della GDF

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Oltre al Sindaco anche il presidente della Provincia, Lamberto Gestri, ha inviato un telegramma al comandante provinciale della Guardia di Finanza, colonnello Gino Reolon, complimentandosi per l’operazione di sequestro di una ingente quantità di tessuto proveniente dalla Cina.  

“Migliore amico degli animali”: il premio se lo aggiudica Marco Calcani

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Il vincitore della terza edizione del Premio del Centro fauna selvatica “Il Pettirosso” dedicato al “Migliore amico degli animali” è stato indicato nella persona di Marco Calcani, comandante della Forestale di Sestola, in quanto per tutto l’anno 2010 si è distinto per aver eseguito importanti interventi di salvataggio.

Elezioni universitarie

Studenti indipendenti tentano di bloccare l'accesso al Rettorato per ostacolare la commissione statuto

Ci risiamo. Continua la protesta dei ragazzi che in autunno si erano schierati contro l'approvazione del decreto Gelmini. Anche questa mattina gli "studenti indipendenti" hanno tentato di bloccare l'accesso al Rettorato dove si è riunita la commissione statuto per l'adeguamento dei regolamenti d'Ateneo alla Riforma Gelmini.

Milano

Dopo le 'extension' le cadono i capelli, parrucchiere condannato

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Si era rivolta ad un parrucchiere per un'applicazione di extension, l'allungamento dei capelli, ma dopo il trattamento ha cominciato a perdere i propri capelli, quelli sulla nuca e sulle zone parietali. L'acconciatore è stato condannato dalla V sezione del Tribunale di Milano, per danno biologico e morale e dovrà risarcire la donna con quasi 10.000 euro. Una visita specialistica ha accertato che a provocare la perdita dei capelli erano stati i prodotti e il trattamento usato per l'allungamento dei capelli.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]